A Clusone Gianpietro Ghidini, il papà salva adolescenti


Questa sera a Clusone Gianpietro Ghidini, il papà salva adolescenti che racconta la tragica storia del figlio Emanuele per dare un messaggio di speranza.

Una testimonianza per dire con forza che i giovani sono il futuro e che dalle dipendenze si può uscire. Questa sera a Clusone Gianpietro Ghidini, il papà salva adolescenti, racconterà la tragica storia del figlio Emanuele per dare un messaggio di speranza.

La sua testimonianza ha già raggiunto centinaia di migliaia di ragazzi in tutta Italia: dopo la morte del figlio avvenuta nel 2013 infatti, papà Gianpietro ha dato vita alla Fondazione Pesciolino Rosso che ha come obiettivi quelli di ascoltare i giovani e di raccogliere fondi per salvare altri adolescenti prima che sia troppo tardi, com’è stato per Emanuele Ghidini morto a 16 anni dopo aver assunto un allucinogeno ed essersi buttato in un fiume nei pressi di Salò.

La serata è organizzata dall’Oratorio di Clusone e si terrà questa sera, giovedì 28 febbraio 2019, a partire dalle 20.30 presso il Teatro Monsignor Tomasini di Clusone.

Tutti i diritti riservati ©



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *