In difficoltà sulla ferrata del monte Alben, sul posto l’elisoccorso


Incrodato sulla ferrata del monte Alben, recupero in corso con l’elisoccorso.

Intervento dell’elisoccorso di Bergamo oggi sabato 20 aprile attorno a mezzogiorno sul monte Alben ad Oltre il Colle per prestare aiuto ad un escursionista in difficoltà sulla ferrata che porta alla cima occidentale.

Le operazioni di recupero sono ancora in corso.  Allertata anche una squadra del Soccorso Alpino di Oltre il Colle.

 



Ponte di Pasqua in Val Seriana fra la buona cucina i borghi suggestivi e l’ultima neve


Buona cucina, borghi suggestivi, l’ultima neve in quota: sono queste le più gradite “sorprese” per i turisti che hanno deciso di trascorrere la Pasqua in ValSeriana e Val di Scalve.

Il castello di Gromo

Turisti che hanno fatto registrare una buona affluenza, con dati nel complesso positivi, che fanno ben sperare anche per i ponti a venire: il trend in crescita, registrato già nel 2018, si conferma infatti anche per questa stagione e dalle strutture alberghiere ed extra-alberghiere del territorio arrivano buoni riscontri, con le punte massime dell’incremento di presenze del 30%.

Merito anche della neve inaspettata caduta nelle scorse settimane e della possibilità di raggiungere in seggiovia i rifugi in quota di Castione della Presolana, Spiazzi di Gromo, Lizzola a Valbondione e Colere per godersi un’insolita passeggiata pasquale su sentieri imbiancati.
Unica “nota stonata” il meteo imprevedibile che non ha incentivato i soggiorni lunghi, confermando nelle prenotazioni la predilezione per permanenze brevi ma di qualità, che vanno dalle due alle quattro notti.

Prenotazioni negli alberghi, nei B&B, nei campeggi e negli ostelli

Nelle strutture alberghiere di Castione della Presolana, come nei borghi di Fino del Monte, Onore e Rovetta si registra un’affluenza turistica caratterizzata prevalentemente da famiglie con bambini che scelgono la ValSeriana perché meta ideale per fare passeggiate e godersi giorni di relax a contatto con la natura. A Clusone il maltempo delle ultime settimane ha arrestato le prenotazioni, comunque buone, ma gli albergatori confidano in quelle dell’ultimo minuto, divenute negli ultimi anni una costante sempre più fissa e che fa ben sperare per i ponti del 25 aprile e del 1° maggio.

Più che positivo, invece, nell’altopiano clusonese così come in tutto il territorio, il “bilancio pasquale” che riguarda le strutture extra-alberghiere. I B&B registrano il tutto esaurito, con un continuo ricambio di arrivi fino agli inizi di maggio, prevalentemente di famiglie italiane. Stesso discorso vale per i campeggi e per gli ostelli che riferiscono una buona affluenza, in crescita rispetto alla scorsa stagione.

Salendo verso Valbondione la situazione negli alberghi rimane invariata: buone presenze anche se si fatica a raggiungere il tutto esaurito; da Ardesio, passando per Gromo e fino a Valbondione si conferma il turismo “toccata e fuga”. Per il 25 aprile e il 1 maggio le prenotazioni sono al 20% ma anche qui si punta sui soggiorni last minute.
In Val di Scalve le strutture ricettive confermano i dati rilevati per la scorsa stagione, con un aumento anche se minimo. Lo stesso vale per l’altopiano di Selvino Aviatico dove sono in arrivo per le festività pasquali tante famiglie italiane che si fermeranno in media due notti.

Sempre più richiesta di case vacanze

I dati positivi registrati dalle strutture alberghiere ed extra alberghiere non sono comunque esaustivi rispetto alle reali presenze di turisti e visitatori in ValSeriana e Val di Scalve: sempre di più si sceglie infatti di pernottare in appartamenti e in case vacanze (come confermano i referenti degli Infopoint del territorio che dichiarano una sempre maggiore richiesta per case in affitto, anche per brevi periodi) che al momento non possono ancora essere monitorati ma che costituiscono una risorsa importante per il territorio.

Milanesi uber alles

I turisti provenienti da Milano (ma anche da altre province lombarde) guidano la “classifica” degli ospiti più fedeli, attratti anche dai molti eventi in programma, dalle attrattive culturali offerte dai molti paesi del territorio ma soprattutto dai sapori locali.

Ristoranti ed agriturismi

Nella stragrande maggioranza dei ristoranti e agriturismi del territorio per i menù di Pasqua e Pasquetta si è raggiunto il tutto esaurito, segno che l’enogastronomia della ValSeriana e della Val di Scalve è considerata sinonimo di qualità ed eccellenza.
Pranzi e cene da “smaltire” poi grazie ai vari percorsi di trekking capaci di far staccare la spina e godere giorni di relax scoprendo le bellezze storico-artistiche che impreziosiscono e rendono unici i borghi della valle.



24 aprile 2009: il Tram delle Valli compie 10 anni


Tram delle Valli: il 24 aprile 2009 si inaugurava la linea tramviaria T1 da Bergamo ad Albino.

Mercoledì 24 aprile la TEB in occasione dei 10 anni dell’inaugurazione della linea tramviaria T1 da Bergamo ad Albino, organizza nella sala Alabastro del Centro Congressi Giovanni XXIII di Bergamo appuntamento il convegno “10 anni di tram a Bergamo”. 

La storia, gli aneddoti, le curiosità e gli eccellenti risultati qualitativi e quantitativi della prima linea tramviaria. Durante il convegno sarà presentato il progetto di fattibilità tecnica ed economica della Linea T2 Bergamo – Villa d’Almè.

Sabato 27 aprile 2019 il secondo appuntamento con TRAM in FESTA #enjoyTEBparty, un pomeriggio all’insegna della musica, della cultura e dell’intrattenimento, rigorosamente a bordo dei tram.

Dalle 15.00 alle 19.00 i cinque tram in viaggio lungo la Linea T1, che circoleranno in entrambe le direzioni secondo il programma d’esercizio (ogni 15 minuti), si animeranno con spettacoli di magia per grandi e bambini, letture artistiche, approfondimenti paesaggistici e culturali e tanta musica dal vivo.

Per accedere ai cinque tram in festa basta recarsi ad una delle 16 fermate della Linea T1 e attendere i mezzi in transito che viaggiano, in entrambe le direzioni, secondo il regolare orario del sabato.
Non è necessaria la prenotazione e l’accesso è disponibile fino ad esaurimento posti.
Per tutta la giornata sarà inoltre possibile viaggiare gratuitamente a bordo dei tram della Linea T1 Bergamo-Albino.



Stambecchi a Maslana di Valbondione, come vederli – video


Una classica del periodo primaverile: una visita agli stambecchi nel borgo montano di Maslana nel comune di Valbondione in alta Valle Seriana.

Uno spunto per una facile escursione adatta anche ai bambini: in primavera è sempre un piacere tornare a Maslana, il borgo montano nel territorio di Valbondione, raggiungibile con una camminata di circa 45 minuti (sentiero Cai 332), per fare visita agli stambecchi.

Gli ungulati qui trovano ristoro tra l’erba verdeggiante e gli ultimi accumuli di neve dell’inverno. Spesso numerosi esemplari, anche diverse decine, si trovano vicini alle baite, soprattutto di mattina e nel tardo pomeriggio.

Se invece di loro non c’è traccia, com’è stato per noi, bisogna salire nei boschi circostanti e cercarli mentre riposano tra gli alberi o sulla neve.

Guarda il nostro video guida

Tutti i diritti riservati ©



A Gandino ricompare il tasso


Ricomparso a Gandino il tasso avvistato sabato al mercato: l’animale è stato recuperato e messo in salvo dai vigili del fuoco.

A Gandino questo venerdì pomeriggio è ricomparso il tasso avvistato sabato in piazza Vittorio Veneto mentre si svolgeva il mercato settimanale: oggi l’animale è stato visto in un garage di via Dante.

Sul posto alle 15.30 per il recupero la Polizia Locale di Gandino e i vigili del fuoco di Gazzaniga che hanno messo in salvo l’animale.

Tutti i diritti riservati ©



La foto del Barbellino vince il concorso nazionale di Fanpage.it


Concorso fotografico nazionale “Obiettivo terra”: vince la menzione speciale Fanpage.it la foto di Davide Bonfanti scattata al Lago del Barbellino.

Il Lago artificiale del Barbellino a 1800 metri di altitudine in territorio di Valbondione ritratto in una giornata d’agosto contrassegnata da nuvole e chiaroscuri ha vinto la menzione speciale Fanpage.it del concorso fotografico “Obiettivo Terra” che ogni anno premia gli scatti che meglio rappresentano i Parchi e le Aree Marine Protette del nostro Paese.

Lo scatto è di Davide Bonfanti che è stato premiato oggi a Roma nella Villa Celimontana, dove ha sede la Società Geografica Italiana, e dove si è celebrata anche la 49a Giornata Mondiale della Terra.

Il più grande lago artificiale delle Orobie bergamasche, facente parte dell’omonimo Parco Regionale, era stato scelto per la finale con altri 29 scatti provenienti da tutta Italia selezionati su un totale di 1200 fotografie.

A votare online anche i numerosi lettori di Valseriana News che hanno così contribuito alla vittoria del fotografo amatoriale Bonfanti.

Tutti i diritti riservati ©



Malore al Rifugio Alpe Corte, sul posto l’elisoccorso


Escursionista colto da un malore a Valcanale, sul posto l’elisoccorso di Bergamo.

Intervento dell’elisoccorso di Bergamo questa mattina venerdì 19 aprile a Valcanale nei pressi del Rifugio Alpe Corte, per prestare soccorso ad un escursionista colto da un malore.

Allertata anche una squadra del Soccorso Alpino di Valbondione. La chiamata ai soccorsi attorno alle 7.45; l’intervento in codice rosso è ancora in corso.

Seguono aggiornamenti.

Tutti i diritti riservati ©

 



Cade in montagna, operato il 66enne di Clusone


Caduto in montagna domenica scorsa in alta Val Brembana, il 66enne di Clusone è stato operato.

È stato operato martedì sera all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo il 66enne di Clusone caduto in montagna domenica scorsa nel territorio di Carona in alta Val Brembana mentre stava scendendo dal rifugio Calvi.

L’uomo, caduto in un canale riportando traumi e contusioni al torace, faceva parte del gruppo di persone impegnate nell’organizzazione della gara di sci alpinismo Trofeo Parravicini, rinviata per l’abbondante nevicata delle ultime ore.

I tecnici della VI Delegazione Orobica sono saliti fino alla località Prato di Lago con la jeep attrezzata con le catene e anche con il materiale per il soccorso sanitario, oltre a una barella speciale per il trasporto su neve. L’uomo era stato immobilizzato e portato a Carona, dove ad attenderlo c’era l’ambulanza.

Tutti i diritti riservati ©