Musica di qualità con “Suoni in Estate”


Quarta edizione di “Suoni in Estate”, la rassegna che da giugno a settembre porta musica di qualità in tutta la provincia di Bergamo.

Il Quintetto di fiati Orobie

E’ stata paragonata alla celebre kermesse “I suoni delle Dolomiti” ma di matrice Orobica: “Suoni in estate”, la rassegna itinerante che dal 15 giugno al 1 settembre porta in tutta la provincia di Bergamo e oltre concerti di musica classica, è giunta alla quarta edizione. La rassegna è promossa dall’Associazione Culturale “Al Chiaro di Luna” sotto la guida del direttore artistico Alessandro Valoti, cornista e professore in un ente lirico nazionale mente del progetto.

“Sono moto soddisfatto del lavoro fatto fino ad oggi – spiega Valoti – e del calendario di concerti che anche quest’estate riusciamo a proporre. Si tratta di progetti di rilievo, spesso prime assolute poi riproposti nella stagione invernale, con musicisti di spessore sempre ad ingresso gratuito”.

La particolarità della rassegna è che musica da camera viene proposta non in teatro ma in luoghi unici, spesso anche poco conosciuti, della Val Seriana, di tutta la provincia di Bergamo e anche nei vicini territorio di Brescia, Sondrio, Trento e nel Canton Grigioni della Svizzera.

Guarda il video di presentazione

Il programma

Il primo appuntamento ha già riscosso notevole successo sabato 15 giugno all’interno della Donizetti Night. Il Quintetto di fiati Orobie, il tenore Antonio Mandrillo, il baritono Paolo Ingrasciotta e il critico Bernardino Zappa hanno proposto “Il vento della solitudine”, uno dei sette progetti in cui è organizzato “Suoni in estate”. Il concerto verrà replicato a Leffe (16 giugno), Poschiavo (in Svizzera, 11 agosto), Ranzanico (13 agosto), Clusone (14 agosto) e poi ad Aviatico (5 agosto), San Pellegrino (9 agosto), Schilpario (16 agosto) e Piazza Brembana (19 agosto) con altri interpreti.

Protagonista del progetto “Palpiti di soprano”, che andrà in scena il 30 luglio ad Arco (TN) e poi in bergamasca a Bianzano (1 agosto), Aviatico (2 agosto) Bossico (4 agosto) e Azzone (8 agosto), la soprano Holly Czolacz: cantati il desiderio e la solitudine nei capolavori del melodramma italiano.

Holly Czolacz

Le stravaganze dell’amicizia” di Mozart, verrà proposto dallo stesso Valoti con Massimo Capelli insieme all’Ensemble da Camera “Alchimia” e Corrado Rossa al pianoforte a Nembro il 5 luglio e a Clusone il 28 luglio.

A Colzate (25 luglio), Ranzanico (26 luglio) e Clusone (28 luglio) l’Ensemble da Camera “Alchimia” si esibirà anche nel progetto “Serenar la tempestosa mente”: suonate musiche di Brahms e la sua Serenata n. 1 in re maggiore per nonetto archi e fiati, op. 11.

Ensemble da Camera “Alchimia”

Con “L’altra metà della Musica” – progetto proposto in collaborazione con l’Associazione Chaminade – proposte dieci opere di dieci compositrici da cinque continenti per cinque musicisti. Appuntamento in Val di Scalve a Schilpario e nella Casa Natale di Donizetti a Bergamo (12 e 13 luglio).

Le figlie di Orfeo” è il progetto che propone un viaggio nell’Europa operistica dagli albori a Puccini mentre la cultura europea narrata dalla voce dell’organo è protagonista di “Giro dell’Europa, in 80 minuti”.

Consulta il programma completo a questo link e segui la rassegna su Instagram o su Facebook.

Tutti i diritti riservati ©



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *