Omicidio Gorlago, chiesti i domiciliari per la Alessandri


Omicidio di Gorlago: il Riesame valuta i domiciliari per Chiara Alessandri accusata dell’omicidio di Stefania Crotti.

Stefania e Chiara

L’avvocato di Chiara Alessandri, la donna accusata di omicidio e distruzione di cadavere per la morte di Stefania Crotti, questa mattina ha chiesto al Tribunale del Riesame di poter ottenere gli arresti domiciliari per la sua assistita.

La richiesta è dettata dal fatto che la Alessandri ha tre figli ancora piccoli, tra cui una bambina con disabilità. Al momento i bambini sono stati affidati alla madre di Alessandri, la 77enne Clara Camadini. La decisione del Tribunale è attesa entro un paio di giorni.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti Chiara Alessandri, dopo aver avuto una breve relazione con il marito della vittima Stefano del Bello, avrebbe ucciso la rivale in amore a martellate nel garage di casa a Gorlago, per poi dare fuoco al cadavere nelle campagne di Erbusco, in provincia di Brescia, dove il corpo è stato trovato carbonizzato.

La donna è in carcere a Verziano (Brescia): tra le richieste del legale, oltre ai domiciliari, anche il trasferimento del fascicolo da Brescia a Bergamo, per competenza territoriale.

Tutti i diritti riservati ©



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *