“Pà e salam” con gli Aghi di Pino rivive la canzone popolare


Esce oggi il nuovo Cd degli “Aghi di Pino”: con “Pà e salam volume 2” rivive la canzone dialettale.

Il nuovo Cd

Esce oggi il nuovo Cd degli “Aghi di Pino”: con “Pà e salam volume 2” la canzone dialettale bergamasca rivive grazie ai brani proposti nell’album.

La band, attraverso le 19 tracce, dona una nuova vita e una veste contemporanea ai brani della tradizione popolare che ancora oggi sanno descrivere in modo esemplare uno spaccato di società che sta pian piano scomparendo.

Il “Pà e Salàm” è emblema di qualcosa di semplice, genuino e nostrano. Proprio per questo non ci può essere titolo migliore per descrivere questa pubblicazione che, perfettamente in sintonia con l’approccio musicale degli Aghi di Pino, risulta essere naturale, spontanea e senza fronzoli particolari.

Una delle principali novità del disco consiste nella partecipazione di Giuseppe Morotti, celebre barzellettiere bergamasco conosciuto come “Ól Moròt”, che porta una ventata di buonumore e crea il giusto connubio tra canzone e barzelletta. Tutto questo rievoca le prime musicassette del folklore bergamasco ad opera del famoso trio musicale “Me lü e chel’oter” che si esibiva alcune decina di anni fa.

Particolare importanza riveste anche la forma esclusiva di questo album: grazie alla collaborazione con Emiliano Perani, “Pà e Salàm” è confezionato e sagomato a mo’ di rosetta imbottita di salame appena affettato. Il prodotto viene così a costituire un pezzo originale da collezione che farà venire l’acquolina in bocca ai più golosi e cercherà di saziare i palati più raffinati dell’udito.

La pubblicazione di “Pà e Salàm”, anticipata da alcune anteprime, sarà immediatamente seguita da un tour promozionale di vari concerti nei quali gli Aghi di Pino porteranno la loro allegria e il loro buonumore attraverso tutta la provincia bergamasca. 

“La me prima murùsa” 

Ascolta il primo singolo estratto dal nuovo album degli Aghi di Pino e scopri le peripezie con le loro prime ragazze:

Gli Aghi di Pino

Gli Aghi di Pino

Accorgendosi che le numerose feste tra amici si concludevano immancabilmente con chitarre acustiche, fiaschetto di vino e canti popolari, nell’autunno 2010 cinque ragazzi della Valle Seriana decidono di dar vita ad un progetto musicale dal nome “AGHI DI PINO”, per rievocare l’atmosfera tipica di questi moderni “simposi”.

I cinque sono: Stefania Lanfranchi, voce; Vanni Anesa, basso, chitarra acustica e voce; Fabio Bertasa, chitarra classica e voce; Francesco Moro, fisarmonica e voce e Michele Mologni, batteria e voce. Ricevono da subito numerosi consensi perciò, con l’entusiasmo e l’allegria che li accomuna, definiscono in breve tempo un vasto repertorio di canzoni della tradizione popolare italiana, ma soprattutto bergamasca, con particolare attenzione all’utilizzo e alla conservazione del dialetto locale. 

Ogni “LAIV” è caratterizzato da una buona combinazione di canzoni briose e pezzi seri, da una buona dose di improvvisazione e da una contagiosa allegria in grado di far divertire, cantare e ballare ogni tipo di pubblico. Inoltre, i brani proposti risultano sempre attuali ed aiutano a ravvivare la conoscenza di un passato ricco di storia e di tradizioni non solo della terra bergamasca, ma anche di altre regioni italiane; il tutto con lo scopo di mettere a confronto diversi tipi di culture. Il gruppo inoltre, nel periodo natalizio, presenta la “Pastorèla di Natale”, ossia una marcia con costumi tipici per le vie dei paesi, riproponendo i più bei canti della tradizione natalizia. 

Tutti i diritti riservati ©



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *