“Paranoia Airlines”, Fedez fa scalo a Oriocenter


Fedez ospite, con il suo nuovo album, sabato 9 febbraio, alle 17, a Oriocenter il più mall più grande d’Italia.

Fedez e Chiara Ferragni

La “Paranoia Airlines” fa scalo a Oriocenter: sabato 9 febbraio, alle 17, Fedez firmerà le copie del nuovo album (appunto, “Paranoia Airlines”) e incontrerà i fan nella tappa bergamasca del suo in-store tour.

L’evento si terrà nella zona al primo piano adiacente a 7Games Athletics, dove avvengono la maggior parte dei firmacopie di Oriocenter: il primo mall in Italia per superficie e ampiezza di offerta, e uno dei più grandi e famosi d’Europa, con marchi unici nel panorama nazionale. 

Per Fedez è un ritorno a Oriocenter, dopo il successo del firmacopie di due anni fa, quando lui e l’allora collega J-Ax presentavano “Comunisti col Rolex”, disco frutto del loro sodalizio. 

Per Fedez le novità, rispetto a due anni fa, sono tantissime: dalla conclusione del rapporto di collaborazione con J-Ax, al matrimonio con la celebre influencer e fashion blogger Chiara Ferragni, fino al primo figlio avuto con la compagna. Un’esperienza, la paternità, che ha ispirato al cantante il brano “Prima di Ogni Cosa”, primo singolo estratto dal nuovo album. Un singolo uscito a novembre e già certificato disco di platino: un buon auspicio per l’album, che invece è fresco di pubblicazione (è uscito il 25 gennaio). Il secondo singolo, “Che cazzo ridi”, in collaborazione con Tedua e Trippie Redd, è stabilmente posizionato nella Top 50 Italia di Spotify fin dal giorno della sua uscita. Il terzo singolo è in rotazione dall’11 gennaio e si intitola “Holding Out For You”: si tratta del featuring con Zara Larsson. 

Per incontrare Fedez i fan dovranno munirsi di cd, acquistabile anche in Oriocenter. Per l’occasione Fedez e Chiara Ferragni hanno anche lanciato “The Ferragnez Collection”, una collezione di capi di abbigliamento brandizzati “Paranoia Airlines”. 

Il nuovo disco di Fedez (disponibile in versione cd, cd con poster, doppio vinile) è ricco di collaborazioni, nazionali e internazionali: presenti infatti Trippie Redd, Zara Larsson, Lp, oltre che gli italiani Emis Killa, Annalisa, Tedua e Dark Polo Gang. Un processo creativo, quello alla base del Disco, che Fedez ha definito «simile a quello di una jam session in cui ogni interlocutore ha potuto dare la propria idea dopo ore passate in studio a sperimentare nuove sonorità». La produzione è stata affidata a Michele Canova Iorfida, uno dei più importanti e riconosciuti produttori italiani degli ultimi anni, che aveva già colaborato con Fedez per i brani “Record”, “Segni” e “L’Una per l’alcol”, realizzati in collaborazione con Takagi & Ketra. 

Tutti i diritti riservati ©



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *