Sea Watch attracca a Lampedusa, capitana arrestata – foto e video


Da Lampedusa foto e video dell’arrivo in porto della Sea Watch e dell’arresto della capitana Carola Rackete.

All’1.40 della notte tra venerdì 28 e sabato 29 giugno la Sea Watch, la nave dell’organizzazione senza scopo di lucro che svolge attività di ricerca e salvataggio nel Mar Mediterraneo centrale, ha attraccato a Lampedusa tra applausi e urla.

La Sea Watch fino ad oggi a largo di Lampedusa

Per i 40 migranti, da più di due settimane a bordo della nave capitanata dalla tanto discussa Carola Rackete e da tre giorni a largo di Lampedusa, l’odissea è vicina alla conclusione anche se per ora i naufraghi non sono stati fatti scendere.

Si aspetta di capire cosa sia stato deciso dopo l’ennesima giornata di trattative tra Roma e Bruxelles e la probabile disponibilità di cinque Paesi ad accogliere i migranti.

Carola Rackete poco prima di essere prelevata dalla nave

Nel frattempo la capitana Carola Rackete è stata iscritta nel registro degli indagati e sarà sentita dai magistrati: dopo avere violato i divieti e avere portato la nave in porto, la comandante è stata prelevata dai militari che sono saliti e bordo per portarla in caserma e notificarle lo stato di fermo. Carola sarà interrogata nelle prossime ore e solo dopo i magistrati decideranno se disporre o meno il sequestro probatorio.

Tra la gente accorsa numerosa a vedere quanto stava accadendo dopo che la Sea Watch ha violato il divieto d’ingresso e ha attraccato, da una parte si trovano sostenitori della ong che hanno applaudito la scelta della comandante, dall’altra un gruppo di lampedusani che ha urlato contro i volontari dell’organizzazione come si sente in questo video.

Il video dell’arresto della capitana

Tutti i diritti riservati ©



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *