Semaforo Colzate, gli imprenditori: “Meglio code che incidenti”


La riflessione degli imprenditori e dei dipendenti che lavorano nei pressi del semaforo di Colzate: “Meglio le code che gli incidenti”.

Semaforo di Colzate parte 2. Dopo la riflessione di due pendolari che hanno chiesto alle autorità competenti di porre in modalità lampeggiante il tanto discusso semaforo posto lungo la Strada provinciale 35 al confine tra i comuni di Colzate e Casnigo (leggi qui), oggi parlano gli imprenditori e i lavoratori.

Ad inviare una lettera alla nostra redazione, i dirigenti e i dipendenti del Trapuntificio Zenoflex che si trova proprio a poche decine di metri dall’impianto semaforico e dall’incrocio che consente l’accesso e l’uscita da Colzate.

Nel testo i firmatari riflettono sul disagio che lo stesso semaforo lampeggiante causa a loro stessi che si sentono in pericolo ogni volta che devono uscire dal posto di lavoro soprattutto alla luce dei numerosi incidenti (anche mortali) accaduti in quel tratto di strada. Vengono sottolineate anche le continue infrazioni del semaforo che mettono ancora più in pericolo chi si trova in quel momento a dover uscire/entrare dalle aziende.

La lettera si chiude con una provocazione: “Meglio perdere la vita o farsi un po’ di coda?”

Tutti i diritti riservati ©



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *