Unione Comuni della Presolana, un’App per la sicurezza


Presentata la nuova App a disposizione dei cittadini dei comuni dell’Unione Presolana per inviare segnalazioni alle forze dell’ordine.

Sicurezza ma anche decoro urbano e senso civico: è stata presentata ieri a Cerete la nuova App 1SAFE a disposizione dei cittadini dei comuni dell’Unione Presolana per inviare segnalazioni alle forze dell’ordine. Chiunque, attraverso quest’App già utilizzata in numerosi territori, può così segnalare al Comune e alle autorità preposte diverse situazioni.

1SAFE è un sistema di sicurezza partecipata, che mette a disposizione di ogni cittadino la possibilità di segnalare situazioni anomale, utilizzando un’ App, disponibile in 6 lingue, scaricabile gratuitamente dagli store per Android e iOs.

Come spiegato dal responsabile della Polizia Locale dell’Unione Mauro Bianco, 1SAFE non va a sostituire il numero di emergenza 112, ma vi si affianca, consentendo ai Comuni di gestire le segnalazioni relative a problematiche rientranti nella propria competenza in modo più pratico, rapido ed efficace, avvicinando così l’Amministrazione ai cittadini tramite uno strumento moderno.

Attraverso l’App 1SAFE, tutte le segnalazioni sono soggette alla valutazione di un algoritmo brevettato che ne definisce il grado di affidabilità; tale indice può crescere o decrescere in funzione della credibilità del segnalatore e della conferma o smentita di altri utenti.

I Comuni possono visualizzare le segnalazioni in tempo reale da un pannello di controllo che consente dimonitorare l’area di competenza.

Come funziona 1SAFE

1SAFE mette a disposizione anche una funzione speciale che permette di certificare alcuni utenti in modo che possano acquisire un’affidabilità superiore a quello standard: è il caso degli operatori di Controllo del Vicinato. Ogni altro utente potrà acquisire un livello di affidabilità superiore attraverso un utilizzo virtuosodell’App.

1SAFE può essere utilizzata in modalità anonima, con la possibilità di visualizzare gli eventi ma senza poter fare segnalazioni, o come utente registrato con il proprio numero di telefono che in caso di segnalazionesarà visibile solo all’Autorità.

L’utente registrato, dal proprio smartphone, può vedere la mappa del luogo in cui si trova e, se ravvisa un inconveniente, può segnalarlo semplicemente premendo un pulsante, indicando il tipo di problematica. 1SAFE crea immediatamente un punto di allarme sulla mappa.

In questo modo tutti gli utenti che hanno l’App e che si trovano nelle vicinanze o che hanno salvatoquell’area come di proprio interesse (per esempio: la propria abitazione, la scuola dei figli, la residenza deigenitori, etc.), ricevono un alert restando sempre aggiornati su ciò che accade.

Ricevuta la notifica di allarme, coloro che si trovano nel raggio visivo dell’evento, possono confermare o smentire la segnalazione, contribuendo ad aumentarne o diminuirne l’affidabilità.

Così strutturata l’App permette ai cittadini di contare su una nuova forma di sicurezza partecipata: il sistema non richiede la condivisione del proprio numero di telefono con sconosciuti, né impone un limite numerico degli utenti da avvisare. Funziona grazie al sistema di geolocalizzazione che individua la posizione precisa dell’evento e, non essendo possibile l’inserimento di testo aggiuntivo, inibisce ogni utilizzo improprio della piattaforma.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *